Premessa: il seguente decalogo non vuole assolutamente prendere in giro il decalogo biblico, ma piuttosto utilizzarne il format. A dirla tutta l’ispirazione per questo blog mi è venuta ripensando a uno dei regali che mi han fatto qualche anno fa per il mio compleanno (quando ancora pensavo che la primitiva fosse una donna che vive nelle caverne e tutti i capelli erano al loro posto) : I 10 comandamenti del nato stanco.

E visto che son nato stanco, passiamo subito alla lista così posso tornare a riposarmi.

Non avrai altro libro all’infuori del Pagani-Salsa

Questa scelta è di parte visto che era il libro che dovevo (o meglio avrei dovuto) seguire.
Però sono buono e vi lascio la libertà di sostituirlo con il vostro libro preferito.
No, il signore degli anelli non va bene.

Non nominare il nome di Weierstrass invano

Che poi per essere sicuro dello spelling devo controllare su Wikipedia.

Ricordati la costante di integrazione

C’è gente che dall’aula di analisi è passata al lettino di psico-analisi a furia di ripeterlo.
Se non volete aggiungerla per voi almeno fatelo per loro.

Onora Giordano e Cerroni

Non han bisogno di presentazioni coff coff

Non integrare una funzione dispari su un intervallo simmetrico

Questo è il metodo rapido per perdere tempo allo scritto di analisi.

Non commettere atti impuri

Credo che in analisi corrisponda a semplificazioni che fanno salire il crimine.

Non rubare

Se detto di una calcolatrice può essere sostituito da prendere in prestito a titolo gratuito per sempre.
Se lo farete passerete i prossimi quindici anni a lasciare la suddetta calcolatrice in gradi quando in realtà servirà in radianti.

Non dire falsa testimonianza a proposito delle formule di Prostaferesi

Inutile che dici che te le ricordi, lo sappiamo tutti che te le sei scritto sul palmo della mano prima di entrare a far l’esame.

Non desiderare la continuità d’altri

Vi chiederete quando vi capiterà di trovare una funzione con discontinuità a triplo salto carpiato? Probabilmente mai, ma questo è l’esame di analisi 1 e tutto può succedere.

Non desiderare l’appello d’altri

Come non tutte le ciambelle escono con il buco, che a pensarci bene una ciambella senza buco dovrebbe essere fortemente connessa (correggetemi se sbaglio), non tutti gli esami di analisi son fatti per essere superati. Anzi.
Ma è inutile sperare che capiti a voi quello semplice, infatti si può dimostrare (attraverso la legge di Murphy) che capiterà solo agli altri.