Autore: Gianmarco Valletta

VIBRE: studiare non impedisce di realizzare i sogni

“Gli ingegneri sono macchine per fare esami”. Quante volte abbiamo sentito questa frase? Tante. Quanta verità c’è? Non molta. Studiare non implica che la nostra vita debba girare necessariamente solo intorno a questo. E i ragazzi del progetto “VIBRE” lo sanno benissimo. Diamo subito la parola a loro! Grazie a tutti per il vostro tempo! Cominciate a presentarvi! Certo! VIBRE è una realtà composta, oggi, da sei persone: Raffaele Salvemini (27 anni, pugliese ma residente a Cesena, laureato in ing. biomedica), Sara Piras (27 anni, sarda ma residente a Cesena, laureata in ing. Biomedica), Stefano Stravato (molisano, 25 anni,...

Read More

Angolo ricreativo: I film più visti dagli ingegneri

Film più visti dagli ingegneri? Si, nei momenti di debolezza, sono comunque esseri umani ed anche loro si dilettano con alcune arti ricreative, come la visione di qualche pellicola. Ebbene si, alcune volte gli ingegneri si dilettano nel puro ozio della visione di un film. Siccome, però, non riescono a rendere normale neanche questo, anche le pellicole che scelgono sono molto particolari. Quali sono questi film più visti? Esaminiamoli insieme: 3° posto dei film più visti : KRAMER CONTRO KRAMER Tipici film che un ingegnere guarda per sbaglio. Purtroppo quella semplice sostituzione di K al posto della C, illude...

Read More

Ecco i corsi di laurea con più fuoricorso

La laurea in tempo. Non diventare mai dei fuoricorso e andare a lavorare il prima possibile. Quante volte abbiamo sognato questa cosa? Quante volte ci siamo ripetuti, durante il liceo, che avremmo completato in tempo tutti gli esami e, per di più, con il massimo dei voti? Mai come questa volta, i sogni son (e restan) desideri. Nonostante i buoni propositi, infatti, è risaputo che la media dice tutt’altro. Raramente qualcuno riesce a laurearsi in tempo, se non quasi nessuno. E tutto il nostro corso di laurea si trasforma, letteralmente, in un vero e proprio incubo. C’è da dire,...

Read More

I 3 habitat (non) naturali di un ingegnere

L’habitat naturale di un ingegnere, si sa, è l’università o biblioteca o qualsiasi buco in cui potersi infilare per poter studiare in santa pace. Insomma è difficile trovare questo “vampiro” fuori dal suo antro, però talvolta è capitato di trovare alcuni rari esemplari in ambienti a dir poco atipici per uno studente di ingegneria. Quali sono questi habitat? Beh, senza ulteriori indugi, esaminiamoli insieme! 1° habitat atipico per un ingegnere: SPIAGGE E PARCHI   Che sia in una spiaggia o in un parco, è estremamente facile identificare uno studente della facoltà di ingegneria. Visibile come la luce di un faro...

Read More

Ingegneri noiosi? Abbiamo un gran senso dello humour!

Gli ingegneri, all’interno dell’ambito universitario, hanno sempre fatto la figura dei “secchioni non comici”, quasi noiosi! Eppure, molte barzellette attualmente esistenti non sono della stessa opinione. Nonostante la nomea di “noiosi” che si portano dietro,  nelle barzellette, gli ingegneri si vedono sempre attribuiti la parte di quelli furbi o simpatici, quello che era riservato all’italiano nelle storielle con l’inglese e il francese. Certo, in queste barzellette, l’ingegnere va in giro con un fisico e un informatico e non ci vuole molto a svettare in una simile compagnia, ma resta la soddisfazione dell’essere considerato bene. A titolo di esempio: Un ingegnere, un fisico...

Read More

Consigli utili

Seguici su Facebook!

Ultimi video

Loading...

Ultimi cinguettii