Samantha Cristoforetti. Conosciuta da molti anche con il soprannome di “AstroSamantha”. Per tutto ciò che ha conseguito, per tutti i risultati che raggiunge di anno in anno, limitarci a un singolo post sarebbe stato assai riduttivo. Cosa ha fatto questa donna durante la sua vita? Ecco un elenco di alcuni punti salienti:

  • Astronauta
  • Ingegnere con due lauree honoris causa: Ingegneria Aerospaziale (Politecnico di Torino) e Bioingegneria (Università degli Studi di Pavia)
  • Parla 5 lingue (Italiano, tedesco, inglese, francese e russo)
  • Prima donna italiana nello spazio
  • Prima persona italiana a volare con SpaceX
  • Ha detenuto per anni il record (europeo e femminile) di permanenza nello spazio in un singolo volo (199 giorni)
  • Prima astronauta donna europea a eseguire un’attività extraveicolare

Cosa ha chiuso questo cerchio di qualifiche e risultati straordinari dietro la fantastica persona di Samantha Cristoforetti? Diventare la prima donna europea a diventare comandante della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Il 28 Settembre 2022, dopo una simbolica consegna di una chiave da parte del precedente comandante (Oleg Artemyev), Samantha ha ufficialmente ricoperto questa carica: sarà, quindi, responsabile del lavoro e del benessere dell’equipaggio in orbita, di mantenere una comunicazione efficace con i team a terra e di coordinare le azioni dell’equipaggio in caso di situazioni di emergenza. 

Oltre le sue mille qualifiche, sapete cosa riesce a far identificare davvero l’anima di una persona? Leggere ciò che scrive. Ed è per questo che, oltre che complimentarci con questa grandissima donna (anzi, questa grandissima PERSONA) vi segnaliamo anche un libro che ogni appassionato dello spazio, o di lei, deve assolutamente leggere: “Diario di un’apprendista astronauta”.

È un libro che narra e fa comprendere pienamente la sua passione e la sua completa dedizione per raggiungere il risultato che sognava già da ragazzina: essere assegnata ad una missione nello spazio. Il libro si compone principalmente di due parti: la prima narra di quella che è stata la sua formazione a terra, la seconda al lancio nello spazio e alle attività sulla stazione spaziale. Che altro aggiungere, buona lettura.