Salve a tutti. Oggi sono qui con l’Ansia.

Innanzitutto grazie per averci concesso questa intervista.

Grazie a voi, per me è un onore.

 

Ha detto di essere piena di impegni e di  avere un esame a breve. Faremo il più veloce possibile. 

Spesso gli studenti parlano di Lei, e in questi ultimi anni sta diventando sempre più conosciuta. A cosa deve questo successo?

Devo ringraziare i professori, i quali mettono gli esami molto ravvicinati tra di loro. Il mio più grande ringraziamento va comunque a tutti gli studenti che mi seguono e si riducono sempre all’ultimo con lo studio.

 

Molti La accusano di essere la principale causa di errore durante gli esami e la Sua presenza porterebbe ad un declino della performance. Ha qualcosa da dire a Sua discolpa?

Io non sono mai andata agli esami, sono solo delle semplici voci diffamatorie che nascono dal frutto della loro immaginazione. A dire il vero non ho nemmeno mai studiato.

 

Ma se ha appena detto di avere un esame a breve.

Esatto, ma non essendo preparata non credo di presentarmi.

 

Mi sembra di capire che nella vita fa ben poco. Ha progetti futuri?

Ho le idee molto confuse e non vedo un futuro definito. Ho comunque un sogno, ovvero quello di preparare alcuni studenti ad essere più concetrati.

 

Perché solo alcuni? A quali studenti si sta riferendo?

Mi riferisco a tutti coloro i quali impareranno a convivere con me.

 

Attenzione. Abbiamo uno scoop: l’Ansia ha quindi il sogno di andare a convivere?

Si, certo.

 

Tralasciando il fatto che vuole andare a convivere con più persone, perché questo è il Suo obiettivo e perché lo ritiene così importante?

Solo imparando a convivere con me riusciranno a raggiungere i migliori obiettivi, a livello di studio, lavorativo, ma anche e soprattutto nella vita in generale.

 

La ringrazio

 

-Jack lo storpiatore