Allacciate le cinture, la nuova stagione dell’E-Team Squadra Corse dell’Università di Pisa sta per cominciare! Siete pronti? 3,2,1… Si parte!

L’E-Team Unipi si rigenera e scende di nuovo in pista carica di entusiasmo e passione per affrontare un anno che si prospetta ricco di grandi sorprese! Grazie all’ottimo lavoro svolto nella stagione precedente, la squadra può vantare delle basi solide su cui costruire un futuro scintillante! I nuovi direttori tecnici designati si dichiarano fiduciosi nell’effettuare, in questa nuova stagione, delle modifiche che porteranno ad un netto miglioramento delle performance della vettura. Sarà così possibile concentrarsi su alcuni dettagli importanti, che daranno l’opportunità all’E-Team di continuare a farsi strada tra le squadre degli altri atenei.

Tra i progetti previsti per questa stagione spiccano sicuramente la realizzazione di una macchina driverless e di un telaio monoscocca. In particolare, saranno ora affrontati gli studi teorici e le fasi di progettazione, la cui conclusione dovrebbe avvenire a luglio 2019. Per i test e le gare, invece, bisognerà aspettare la stagione 2019/2020.

L’organigramma della squadra risulta leggermente modificato rispetto alla scorsa stagione: la figura del direttore amministrativo e del direttore gestionale sono ora confluiti in un’unica figura di rappresentanza. Degna di nota è anche la designazione della nuova Team Leader: per la prima volta nella storia dell’E-Team sarà una donna a reggerne le redini! A partire da ognuno di loro, in sinergia con l’Università, dovrà trasmettersi uno spirito di squadra ai settori di aerodinamica, autotelaio, elettronica, powertrain e compositi  i quali saranno coordinati dai rispettivi responsabili.

Anche per questa stagione l’E-Team Unipi può contare più di 80 membri al suo interno, ancora una volta provenienti non solo da Ingegneria, ma da molti altri corsi di studi: Lettere, Linguistica, Economia, Scienze Politiche, Disco, Chimica. Continua a farsi strada quindi l’idea della necessità di poter fare affidamento su competenze multidisciplinari che siano in grado di interagire tra loro per far crescere sia il singolo membro che la squadra nel suo insieme.

Secondo Tolstoj “tutte le idee che hanno enormi conseguenze sono idee semplici”. L’E-Team ha deciso di fare della semplicità il suo cavallo di battaglia, forte della consapevolezza che è inutile complicare ciò che è semplice (rasoio di Occam). Solo partendo da obiettivi accessibili, misurabili e realistici è possibile raggiungere quel livello superiore che conduce alle enormi conseguenze di cui parlava Tolstoj.

Insomma l’E-Team Squadra Corse dell’Università di Pisa sembra avere ben chiara la strada da percorrere, non ci resta quindi che augurarle un buon viaggio!